Hotel Bologna

Food e tradizioni. Torna a Bologna il Mercato di Mezzo

MERCATO DI MEZZOTutto il meglio della produzione enogastronomica torna nel cuore del quadrilatero bolognese, l’area di antica tradizione artigianale delimitata dalle vie Orefici, Caprarie, Drapperie, Clavature e Pescherie Vecchie.

Dopo anni di chiusura, ha riaperto infatti il Mercato di mezzo: oltre 700 metri quadrati distribuiti su tre livelli e nove punti vendita. Dalla birreria artigianale, all’enoteca, fino alla pasticceria, alla pescheria e al forno. Queste solo alcune delle eccellenze nel settore del ‘food’ presenti nell’edificio di proprietà dell’Ausl e ristrutturato da Coop Adriatica. Al piano interrato, su 80 metri quadrati,  troviamo la birreria artigianale Baladin, leader nel settore, al piano terra le botteghe, mentre al primo piano, collegata da un ascensore panoramico o, in alternativa, da una scala trasparente, la pizzeria di Eataly. Che si trova esattamente di fronte all’altro spazio Eataly, quello della libreria Ambasciatori. Il Mercato sara’ aperto tutti i giorni, domenica compresa, dalle 8 a mezzanotte.

Ecco allora che si può partire la mattina con un dolce alla Centrale del gusto, pasticceria, caffetteria e gelateria di Gino Fabbri, presidente dell’Accademia maestri pasticceri italiani, per poi passare al pane del Forno dei Calzolari, magari accompagnato con la mortadella di Grandi salumifici italiani. E ancora, il bancone dell’Enoteca Regionale, il pesce fresco della pescheria del Pavaglione e la carne di prima scelta di RoManzo dove, oltre a poterla acquistare confezionata di fresco, sarà possibile anche degustarla sul posto, cotta all’istante, insieme a uova e bacon, polpette e salsiccia. Inoltre, Coop Adriatica ha un’ area dedicata ai prodotti di prima fascia Fior Fiore e Alce Nero.  Per finire, l’ottima pizza di Eataly e le birre artigianali del birrificio Baladin, con un punto vendita (dove comprare anche birra sfusa alla spina) e un bar/sala degustazioni al piano interrato.  In tutti i banchi è possibile sia “fare la spesa”, portando a casa i prodotti, sia fermarsi al Mercato per mangiare o bere.