Hotel Bologna

La fiera del libro di Bologna apre le porte anche a bambini e ragazzi

COMPOSIT FIERA LIBRO RAGAZZI

Per la prima volta dopo cinquant’anni, Bologna Children’s BookFair, appuntamento internazionale per l’editoria dell’infanzia, apre i battenti anche a bambini, giovani, famiglie, insegnanti ed educatori. E non solo quindi, agli addetti ai lavori. Un intero padiglione della fiera, il 33, disegnato sull’idea delle carte da gioco, si trasformerà in una grande libreria e ospiterà da sabato 22 a giovedì 27 marzo, la prima edizione della settimana del libro e della cultura per ragazzi. (Da sabato a mercoledì dalle 9.30 alle 18.30, mentre giovedì fino alle 16).

Si chiama “Non ditelo ai grandi”, come il famoso saggio sulla letteratura infantile della scrittrice americana Premio Pulitzer Alison Lurie, ed è un format completamente nuovo. Oltre 200 tra incontri con autori, laboratori, convegni, dibattiti e presentazioni di illustratori avverranno infatti intorno ad una grandissima libreria internazionale (con oltre 25mila titoli da tutto il mondo) e a una grande area dedicata all’illustrazione. Come la celebrazione dei cinquant’anni di Mafalda, domenica alle 12 (leggi qui http://www.settimanadellibroperragazzi.bolognachildrensbookfair.com/programma/2428.html il programma completo). Un programma ricchissimo, che si svilupperà lungo sei giornate, e che vuole essere anche un’occasione di confronto e di presa di coscienza, per discutere e per sostenere la diffusione del libro, la promozione della lettura e contribuire a creare una nuova consapevolezza culturale. Contemporaneamente, l’evento uscirà dal distretto della Fiera per invadere l’intera città con una serie di iniziative che coinvolgeranno diverse istituzioni come  biblioteche e musei.

L’ingresso costa 5 euro, mentre è gratuito per ragazzi e studenti universitari. Sconti e vantaggi poi, per coloro che raggiungono Bologna con Frecciarossa, FrecciaArgento e Frecciabianca. La fiera per gli operatori si svolgerà invece dal 24 al 27 marzo nei padiglioni 25, 26, 29 e 30: 20mila metri quadrati di esposizione e 1200 espositori, di cui 1.100 stranieri, provenienti da 74 paesi, di cui il Brasile sarà ospite d’onore.